Il cantiere urbano è aperto!

Nel mese di febbraio è stata allestita l’aria di cantiere per dare avvio  ai lavori di ristrutturazione di Piazza Dante con la realizzazione del salotto urbano.

Il primo corso è quello della lavorazione della pietra ed è condotto da due maestri artigiani della Scuola Edile della Provincia di Lecce.

Scultura in tufo e mosaico

Il cantiere é aperto dalle 8 alle 14h e in questa prima fase abbiamo iniziato la costruzione e la modellazione delle opere in pietra (le due sedute, il tavolo di quartiere e l’intarsio nella pavimentazione esistente). La realizzazione delle opere è discussa e elaborata in cantiere con i maestri, gli stagisti, gli abitanti e i tanti curiosi : si osserva la città e si pensa la piazza … le mani si mettono al lavoro, comincia il vociare di tutti … ed ecco che lo spazio pubblico si forma fatto di forme!

Per noi è cosi che la città parte dal basso stimolando fantasia, manualità e la possibilità di agire. In Piazza Dante si recuperano materiali di scarto e si cercano tecniche di costruzione con un impatto ambientale ridotto.

Panoramica del salotto urbano

Nel largo denominato “de llu mezzaricchia” si costruisce con quei ragazzi che fino a ieri hanno vissuto la piazza come abitanti e che oggi in cantiere divengono gli artigiani che la plasmano. In questo luogo si lavora la materia e le relazioni, si fatica per fare la città cercando di ripensare i rapporti e le gerarchie del vivere quotidiano.

L’architettura non è più un gesto referenziale ma una forma umana che diventa politica dello spazio, l’arte non è più a suffragio di pochi ma un sistema scultoreo fatto di relazioni.

Annunci